Accedere
Elenco delle quotazioni
Carrello
450.000 articoli disponibili dal magazzino Miglior rapporto prezzo/qualità Il nostro servizio clienti è aperto 5 giorni su 7! 30 giorni per cambiare idea
Ordinato prima delle 12
(durante i giorni lavorativi)
spedito entro 3-4 giorni
Hai una domanda?
+39 028 736 01 07
(lu - ven: 9:00 - 16:00)

Termini e condizioni

Termini e condizioni della Metaalunia



Termini e condizioni generali emessi da Koninklijke Metaalunie (l'organizzazione dei datori di lavoro per le piccole e medie imprese dell'industria metallurgica) denominati TERMINI E CONDIZIONI DEL METAALUNIE, depositati presso il Registro del Tribunale di Rotterdam il 1 ° gennaio 2019. Pubblicazione della Koninklijke Metaalunie, PO Box 2600, 3430 GA, Nieuwegein. © Koninklijke Metaalunie


Articolo 1: Ambito di applicazione

  • 1.1. I presenti Termini e Condizioni si applicano a tutte le offerte fatte da un membro di Metaalunie, a tutti gli accordi che stipulano e a tutti gli accordi derivanti da ciò, nella misura in cui il membro Metaalunie è il fornitore o l'appaltatore.
  • 1.2. I membri Metaalunie che applicano questi Termini e Condizioni sono indicati come il Contraente. L'altra parte è indicata come il Cliente.
  • 1.3. In caso di conflitti tra il contratto stipulato dal Cliente e dal Contraente e i presenti Termini e Condizioni, prevarranno le disposizioni del contratto.
  • 1.4. Questi Termini e Condizioni possono essere applicati solo dai membri di Metaalunie.


Articolo 2: Offerte

  • 2.1. Tutte le offerte sono senza impegno. Il contraente ha il diritto di revocare la sua offerta fino a due giorni lavorativi dopo che ha ricevuto l'accettazione.
  • 2.2. Se il Cliente fornisce al Contraente informazioni, il Contraente può presumere che sia accurato e completo e baserà la propria offerta su tali informazioni.
  • 2.3. I prezzi indicati nell'offerta sono espressi in euro, IVA esclusa e altri contributi o tasse governativi. I prezzi non comprendono le spese di viaggio, alloggio, imballaggio, magazzinaggio e trasporto, né comprendono i costi per il carico, lo scarico e la cooperazione con le formalità doganali.


Articolo 3: Riservatezza

  • 3.1. Tutte le informazioni fornite al Cliente da o per conto del Contraente, come offerte, disegni, immagini, disegni e know-how, di qualsiasi natura e in qualsiasi forma siano confidenziali, e il Cliente non la utilizzerà per scopi diversi da per l'attuazione dell'accordo.
  • 3.2. Il Cliente non divulgherà o riprodurrà le informazioni di cui al paragrafo 1 di questo articolo.
  • 3.3. Se il Cliente viola uno degli obblighi di cui ai paragrafi 1 e 2 del presente articolo, dovrà pagare una sanzione immediata di € 25.000 per ogni violazione. Questa penalità può essere richiesta in aggiunta al risarcimento in virtù della legge.
  • 3.4. Il Cliente deve restituire o distruggere immediatamente le informazioni di cui al paragrafo 1 del presente articolo, su richiesta, entro un termine stabilito a discrezione del Contraente. In caso di violazione di questa disposizione, il cliente dovrà al contraente una penale immediatamente dovuta di € 1.000 al giorno. Questa penalità può essere richiesta in aggiunta al risarcimento in virtù della legge.


Articolo 4: consulenza e informazioni fornite

  • 4.1.Il Cliente non può ricavare alcun diritto dalla consulenza e dalle informazioni fornite dal Contraente che non siano direttamente correlate al contratto.
  • 4.2. Se il Cliente fornisce al Contraente informazioni, il Contraente può presumere che sia accurato e completo nell'attuazione del contratto.
  • 4.3. Il Cliente manleva il Contraente da qualsiasi rivendicazione di terzi relativa all'uso di consigli, disegni, calcoli, disegni, materiali, marchi, campioni, modelli e simili forniti da o per conto del Cliente. Il Cliente rimborserà all'Appaltatore tutti i danni subiti dall'Appaltatore, inclusi tutti i costi sostenuti per la difesa da tali crediti.


Articolo 5: Tempi di consegna / periodo di attuazione

  • 5.1. I tempi di consegna oi periodi di implementazione specificati sono indicativi.
  • 5.2. Il termine di consegna o il periodo di implementazione inizia solo dopo aver raggiunto un accordo su tutti i dettagli commerciali e tecnici, una volta che tutte le informazioni, inclusi i disegni finali e approvati e simili, sono in possesso dell'Appaltatore, il pagamento (o la rata) concordata è stato ricevuto e sono state soddisfatte le altre condizioni per il contratto.
  • 5.3. Se:
    a. vi sono circostanze diverse da quelle note al Contraente nel momento in cui ha fissato il periodo di consegna o il periodo di attuazione, il periodo di consegna o il periodo di attuazione può essere prorogato dal momento in cui il Contraente ha bisogno - tenendo conto della sua pianificazione - di attuare il contratto ai sensi di tali circostanze;
    b. ci sono degli extra contrattuali, il periodo di consegna o il periodo di implementazione possono essere prorogati al momento in cui l'Appaltatore ha bisogno - tenendo conto della sua pianificazione - di avere i materiali e le parti consegnati e di eseguire gli extra del contratto;
    c. il contraente sospende i suoi obblighi, il periodo di consegna o il periodo di attuazione può essere prorogato al momento in cui il contraente ha bisogno, tenendo conto della sua pianificazione, di dare esecuzione al contratto dopo che il motivo della sospensione non è più applicabile.
    A meno che il Cliente non disponga delle prove contrarie, si presume che la durata dell'estensione del periodo di consegna o del periodo di attuazione sia necessaria e che sia il risultato di una situazione di cui al punto c).
  • 5.4. Il Cliente è obbligato a pagare tutti i costi sostenuti dal Contraente o i danni subiti dal Contraente a causa di un ritardo nel termine di consegna o implementazione indicato nel paragrafo 3 di questo articolo.
  • 5.5. In nessun caso il superamento della consegna concordata o del periodo di implementazione dà al Cliente il diritto al risarcimento o alla risoluzione del contratto. Il Cliente manleva il Contraente da qualsiasi reclamo da parte di terzi a causa del superamento del termine di consegna o implementazione.


Articolo 6: consegna e trasferimento del rischio

  • 6.1. La consegna ha luogo quando il Contraente, nel luogo in cui si trova, rende disponibile il bene al Cliente e ha informato il Cliente che il bene è a sua disposizione. Da quel momento in poi, il Cliente si assume il rischio del bene in termini di stoccaggio, carico, trasporto e scarico tra l'altro.
  • 6.2. Il Cliente e il Contraente possono concordare che il Contraente sarà responsabile del trasporto. Anche in questo caso, il Cliente si assume il rischio, tra l'altro, di stoccaggio, carico, trasporto e scarico. Il cliente può assicurarsi contro questi rischi.
  • 6.3. Se un bene viene scambiato e il Cliente conserva il bene da scambiare in attesa della consegna del nuovo bene, il rischio del bene da scambiare rimane con il Cliente fino al momento in cui passa il bene al Contraente. Se il Cliente non è in grado di consegnare il bene da scambiare nella condizione in cui si trovava al momento della conclusione del contratto, il Contraente può risolvere il contratto.


Articolo 7: variazioni di prezzo

  • Il Contraente può trasferire al Cliente un aumento dei fattori determinanti i costi che si verificano dopo aver stipulato il contratto. Il Cliente è tenuto a pagare immediatamente l'aumento del prezzo su richiesta del Contraente


Articolo 8: Forza maggiore

  • 8.1. Se l'Appaltatore non adempie ai propri obblighi, ciò non può essere imputato al Contraente se questo inadempimento è dovuto a cause di forza maggiore.
  • 8.2. La forza maggiore include, tra l'altro, se i terzi coinvolti dal Contraente - quali fornitori, subappaltatori e trasportatori, o altre parti da cui dipende il Cliente - non rispettano i loro obblighi in tutto o in tempo, o circostanze dovute alle condizioni atmosferiche , disastri naturali, terrorismo, criminalità informatica, interruzione dell'infrastruttura digitale, incendi, interruzioni di corrente, perdita, furto o perdita di strumenti, materiali o informazioni, blocchi stradali, scioperi o interruzioni del lavoro e restrizioni all'importazione o al commercio.
  • 8.3. Il Contraente è autorizzato a sospendere l'adempimento dei suoi obblighi se viene temporaneamente impedito di adempiere ai suoi obblighi nei confronti del Cliente a causa di forza maggiore. Una volta che le circostanze di forza maggiore non si applicano più, il Contraente adempie ai propri obblighi non appena la sua pianificazione lo consente.
  • 8.4. Se si tratta di forza maggiore e l'adempimento è o diventa permanentemente impossibile, o se le circostanze di forza maggiore temporanea sono durate per più di sei mesi, il Contraente è autorizzato a risolvere il contratto con effetto immediato, in tutto o in parte. In questi casi, il Cliente ha il diritto di risolvere il contratto con effetto immediato, ma solo per quella parte degli obblighi che il Contraente non ha ancora adempiuto.
  • 8.5. Le parti non hanno diritto al risarcimento per i danni subiti o da subire a seguito di forza maggiore, sospensione o risoluzione come indicato nel presente articolo.


Articolo 9: Portata del lavoro

  • 9.1. Il Cliente deve assicurarsi che tutte le licenze, le esenzioni e le altre decisioni necessarie per svolgere il lavoro siano ottenute in tempo utile. Il Cliente è tenuto a inviare immediatamente al Contraente una copia dei suddetti documenti su richiesta del Contraente.
  • 9.2. Salvo diverso accordo scritto, il lavoro non include:
    a. fondamento, guida su pali, taglio, rottura, lavori di fondazione, muratura, carpenteria, intonacatura, pittura, tappezzeria, lavori di riparazione o altri lavori di costruzione;
    b. effettuare collegamenti a gas, acqua, elettricità, internet o altre infrastrutture;
    c. misure per prevenire o limitare il danneggiamento, il furto o la perdita di beni presenti in o vicino al luogo di lavoro;
    d. rimozione di attrezzature, materiali da costruzione o rifiuti;
    e. trasporto verticale e orizzontale.


Articolo 10: Articolo 10: Contratto extra

  • 10.1. Eventuali cambiamenti nel lavoro comporteranno comunque degli extra contrattuali se:
    a. riguarda modifiche al design, alle specifiche o ai documenti contrattuali;
    b. le informazioni fornite dal Cliente non corrispondono alla realtà;
    c. le quantità stimate variano di oltre il 5%.
  • 10.2. Gli extra contrattuali sono calcolati sulla base dei fattori determinanti il prezzo che si applicano al momento in cui viene eseguito il lavoro extra. Il Cliente è obbligato a pagare il prezzo per gli extra del contratto immediatamente su richiesta del Contraente.


Articolo 11: Esecuzione del lavoro

  • 11.1.Il Cliente farà in modo che il Contraente possa svolgere il suo lavoro indisturbato e nei tempi concordati e che gli vengano fornite le strutture necessarie per l'attuazione del suo lavoro, come ad esempio:
    a. gas, acqua, elettricità e internet;
    b. riscaldamento;
    c. spazio di archiviazione a secco bloccabile;
    d. le strutture prescritte dalla legge olandese sulle condizioni di lavoro [Arbowet].
  • 11.2. Il cliente si assume il rischio ed è responsabile per il danneggiamento e il furto o la perdita di beni appartenenti al contraente, al cliente e a terzi, come strumenti, materiali o attrezzature destinati al lavoro o utilizzati per il lavoro, situati in o vicino al luogo dove il lavoro viene svolto o in un altro luogo concordato.
  • 11.3. Nonostante le disposizioni di cui al paragrafo 2 del presente articolo, il Cliente è tenuto a stipulare un'assicurazione adeguata contro i rischi indicati in tale paragrafo. Inoltre, il Cliente deve stipulare un'assicurazione per il rischio di danni dovuti al lavoro in relazione all'apparecchiatura da utilizzare. Il cliente deve inviare al contraente una copia della relativa assicurazione (e) e la prova del pagamento del premio immediatamente su richiesta. In caso di danni, il Cliente è tenuto a segnalarlo immediatamente al proprio assicuratore per l'ulteriore elaborazione e liquidazione.


Articolo 12: consegna del lavoro

  • 12.1. Il lavoro è considerato consegnato nei seguenti casi:
    a. una volta che il cliente ha approvato il lavoro;
    b. se il Cliente ha messo in opera il lavoro. Se il Cliente mette in atto una parte del lavoro, allora quella parte è considerata come consegnata;
    c. se il Contraente ha notificato per iscritto al Cliente che il lavoro è stato completato e il Cliente non comunica per iscritto al Contraente che il lavoro non è stato approvato entro 14 giorni dal giorno della notifica;
    d. se il Cliente non approva il lavoro sulla base di difetti minori o parti mancanti che possono essere riparati o consegnati entro 30 giorni e che non ostacolano la messa in servizio del lavoro.
  • 12.2. Se il Cliente non approva il lavoro, è obbligato a informare il Contraente di questo per iscritto, indicando i motivi. Il Cliente deve dare al Contraente la possibilità di consegnare il lavoro in un secondo momento.
  • 12.3. Il Cliente manleva il Contraente contro rivendicazioni di terzi relative a danni a parti del lavoro non consegnate a causa dell'utilizzo di parti del lavoro che sono già state consegnate.


Articolo 13: Responsabilità

  • 13.1. In caso di inadempimento imputabile, il Contraente è comunque tenuto all'adempimento degli obblighi contrattuali, con il dovuto rispetto dell'articolo 14.
  • 13.2. L'obbligo del Contraente di risarcire i danni - a prescindere dai motivi - è limitato al danno a fronte del quale il Contraente è coperto da un'assicurazione stipulata da esso o per suo conto. Tuttavia, la portata di questo obbligo non è mai maggiore dell'importo pagato nell'ambito di questa assicurazione nel caso in questione.
  • 13.3. Se, per qualsiasi motivo, il Contraente non ha il diritto di invocare il paragrafo 2 del presente articolo, l'obbligo di risarcire il danno è limitato ad un massimo del 15% dell'importo totale del contratto (IVA esclusa). Se l'accordo consiste in parti o consegne parziali, tale obbligo è limitato ad un massimo del 15% (IVA esclusa) dell'importo del contratto per quella parte o quella consegna parziale. Se si tratta di contratti di prestazioni in corso, l'obbligo di risarcire il danno è limitato ad un massimo del 15% (IVA esclusa) dell'importo del contratto dovuto negli ultimi dodici mesi precedenti l'evento di perdita.
  • 13.4. Quanto segue non si qualifica per il risarcimento:
    a. danni consequenziali. I danni indiretti comprendono tra l'altro perdite per interruzione dell'attività, perdita di produzione, perdita di profitto, sanzioni, costi di trasporto e spese di viaggio e di soggiorno;
    b. danni alle cose nell'assistenza, custodia o controllo di, ma non di proprietà dell'assicurato. Tra le altre cose, questo danno include il danno causato o durante l'esecuzione del lavoro ai beni su cui si sta lavorando o alle merci che si trovano nelle vicinanze del luogo in cui viene svolto il lavoro;
    c. danno derivante dall'intenzionalità o dall'intenzionalità intenzionale da parte del personale ausiliario dell'Appaltatore o dei suoi subordinati non dirigenti.
  • 13.5. L'appaltatore non è obbligato a risarcire il danno al materiale presentato per conto del cliente a seguito di un trattamento improprio.
  • 13.6. Il Cliente manleva il Contraente da tutte le pretese di terzi a causa di responsabilità sul prodotto a seguito di un difetto di un prodotto che è stato consegnato dal Cliente a terzi e di cui fanno parte i prodotti o materiali forniti dal Contraente. Il cliente è obbligato a risarcire tutti i danni subiti dal contraente a tale riguardo, compresi i costi (completi) della difesa


Articolo 14: Garanzia e altre rivendicazioni

  • 14.1. Salvo diverso accordo scritto, il Contraente garantisce la corretta esecuzione della prestazione concordata per un periodo di sei mesi dopo la consegna o il completamento, come dettagliato nei paragrafi seguenti.
  • 14.2. Se le parti hanno concordato di derogare alle condizioni di garanzia, le disposizioni di questo articolo rimarranno in vigore a pieno titolo, a meno che ciò non sia in conflitto con quelle che alterano le condizioni di garanzia.
  • 14.3. Se l'esecuzione concordata non è stata eseguita correttamente, l'Appaltatore deciderà entro un ragionevole periodo di tempo se continuerà a svolgere correttamente il lavoro o accrediterà al Cliente una parte proporzionale dell'importo del contratto.
  • 14.4. Se il contraente sceglie di eseguire correttamente la prestazione, determinerà il modo e l'ora dell'esecuzione. Il cliente deve in ogni caso offrire al contraente l'opportunità di farlo. Se l'esecuzione concordata (anche) include l'elaborazione del materiale fornito dal Cliente, il Cliente deve fornire nuovo materiale a proprie spese e rischio.
  • 14.5. Il Cliente è responsabile dell'invio di parti o materiali che devono essere riparati o sostituiti dal Contraente nella sede dell'attività del contraente.
  • 14.6. Quanto segue è per l'account del cliente:
    a. tutte le spese di trasporto o di spedizione;
    b. costi di smantellamento e assemblaggio;
    c. spese di viaggio e di soggiorno e tempo di viaggio.
  • 14.7. Il Contraente è obbligato ad attuare la garanzia solo se il Cliente ha adempiuto a tutti i suoi obblighi.
  • 14.8.
    a. La garanzia non copre i difetti che sono il risultato di:
    - normale usura;
    - uso improprio;
    - mancanza di manutenzione o manutenzione eseguita in modo errato;
    -installazione, montaggio, modifica o riparazione eseguite dal Cliente o da terzi;
    - merci difettose o non idonee provenienti da o prescritte dal Cliente;
    - materiali o strumenti difettosi o non idonei utilizzati dal Cliente.
    b. Nessuna garanzia è data per:
    - merci consegnate che non erano nuove al momento della consegna;
    - ispezioni e riparazioni effettuate su beni di proprietà del Cliente;
    - parti soggette a garanzia del produttore.
  • 14.9. Le disposizioni dei paragrafi da 3 a 8 del presente articolo si applicano per analogia a qualsiasi rivendicazione del Cliente basata sulla violazione del contratto, non conformità o qualsiasi altra base.


Articolo 15: Obbligo di sporgere denuncia

  • 15.1. Il Cliente non ha più il diritto di invocare una prestazione difettosa se non ha presentato reclamo al Contraente per iscritto entro quattordici giorni dopo che ha scoperto o avrebbe dovuto ragionevolmente scoprire il difetto.
  • 15.2. Il Cliente deve aver presentato reclami relativi alla fattura con il Contraente per iscritto e entro il termine di pagamento, fatto salvo il decadimento di tutti i diritti. Se il termine di pagamento è superiore a trenta giorni, il Cliente deve presentare il reclamo per iscritto entro trenta giorni dalla data della fattura.


Articolo 16: Mancato possesso dei beni

  • 16.1. Il Cliente è tenuto a prendere possesso effettivo dei beni che sono oggetto del contratto nel luogo concordato alla fine del periodo di consegna o di implementazione.
  • 16.2. Il Cliente deve collaborare pienamente e gratuitamente per consentire al Contraente di consegnare la merce.
  • 16.3. Le merci non prese in possesso sono immagazzinate a spese e rischio del Cliente.
  • 16.4. In caso di violazione delle disposizioni di cui al paragrafo 1 o 2 del presente articolo, il contraente è tenuto a versare all'Appaltatore una penale per ogni violazione di € 250 al giorno fino ad un massimo di € 25.000, dopo che il Contraente ha dato l'avviso di inadempienza. Questa penalità può essere richiesta in aggiunta al risarcimento in virtù della legge.


Articolo 17: Pagamento

  • 17.1. Il pagamento viene effettuato all'indirizzo commerciale del contraente o su un conto che deve essere indicato dal contraente.
  • 17.2. Salvo diverso accordo, i pagamenti devono essere effettuati entro 30 giorni dalla data della fattura.
  • 17.3. Se il Cliente non adempie all'obbligo di pagamento, è tenuto a soddisfare una richiesta del Contraente per un'offerta di pagamento anziché l'importo concordato.
  • 17.4. È escluso il diritto del Cliente di compensare le sue pretese nei confronti del Contraente o di sospendere l'adempimento dei suoi obblighi, a meno che al Contraente non sia stata concessa una sospensione dei pagamenti o sia in bancarotta o che il Contraente applichi il regime di adeguamento del debito legale.
  • 17.5.Indipendentemente dal fatto che il Contraente abbia eseguito pienamente la prestazione concordata, tutto ciò che il Cliente deve o deve al contratto è immediatamente esigibile e dovuto se:
    a. è stato superato un termine di pagamento;
    b. il Cliente non adempie agli obblighi di cui all'articolo 16;
    c. il Cliente ha presentato istanza di fallimento o sospensione dei pagamenti;
    d. i beni o le rivendicazioni del Cliente sono stati allegati;
    e. il Cliente (una società) è sciolto o liquidato;
    f. il Cliente (una persona fisica) deposita una domanda per essere ammesso allo schema di adeguamento del debito legale, è sottoposto a un ordine di tutela o è deceduto.
  • 17.6. Se il pagamento è ritardato, il Cliente dovrà gli interessi su tale somma all'Appaltatore con effetto dal giorno successivo al giorno concordato come l'ultimo giorno di pagamento fino al giorno in cui il Cliente ha saldato l'importo in questione. Se le parti non hanno concordato l'ultimo giorno di pagamento, gli interessi sono dovuti da 30 giorni dopo che la somma è diventata esigibile. L'interesse è del 12% all'anno, ma è uguale all'interesse statutario se questo è più alto. Per il calcolo degli interessi, una parte del mese è considerata come un mese intero. Alla fine di ogni anno, l'importo su cui viene calcolato l'interesse sarà aumentato degli interessi dovuti per quell'anno.
  • 17.7. Il Contraente ha il diritto di compensare i suoi debiti con il Cliente contro i crediti che le società affiliate al Contraente hanno nei confronti del Cliente. Inoltre, il Contraente ha il diritto di compensare le sue pretese nei confronti del Cliente contro i debiti che le società affiliate al Contraente hanno nei confronti del Cliente. Inoltre, il Contraente è autorizzato a compensare i propri debiti con il Cliente nei confronti di crediti nei confronti di società affiliate al Cliente. "Società collegate" indica tutte le società appartenenti allo stesso gruppo, ai sensi del Libro 2, Sezione 24b del Codice Civile olandese e una partecipazione ai sensi del Libro 2, Sezione 24c del Codice Civile olandese.
  • 17.8. FPer i ritardi di pagamento, il Cliente deve al contraente tutti i costi extragiudiziali con un minimo di € 75. Tali costi sono calcolati sulla base della seguente tabella, cioè la somma principale più gli interessi:
    sui primi  € 3.000,– 15%
    sull'eccesso fino a  € 6.000,– 10%
    sull'eccesso fino a  € 15.000,– 8%
    sull'eccesso fino a  € 60.000,– 5%
    sull'extra da              € 60.000,– o più del  3%
    Le spese stragiudiziali effettivamente sostenute sono dovute se sono superiori al calcolo di cui sopra.
  • 17.9.Se il giudizio è reso a favore del Contraente nei procedimenti giudiziari, interamente o per la maggior parte, il Cliente sosterrà tutte le spese sostenute in relazione a questo procedimento.


Articolo 18: Titoli

  • 18.1. Indipendentemente dalle condizioni di pagamento concordate, il Cliente è tenuto a fornire immediatamente una sicurezza sufficiente per il pagamento su richiesta del Contraente ea sua discrezione. Se il Cliente non si conforma a questa disposizione entro il limite di tempo stabilito, sarà immediatamente in default. In tal caso, il Contraente ha il diritto di risolvere il contratto e di recuperare i suoi danni dal Cliente.
  • 18.2. Il Contraente rimane il proprietario della merce consegnata purché il Cliente:
    a. non ha adempiuto ai propri obblighi in base ad alcun accordo con il contraente;
    b. i crediti derivanti dal mancato adempimento degli accordi di cui sopra, quali danni, penali, interessi e costi, non sono stati regolati.
  • 18.3. Finché la merce consegnata è soggetta a riserva di proprietà, il Cliente non può gravare o alienare tali beni se non nel corso delle normali operazioni commerciali. Questa disposizione ha effetto in base al diritto di proprietà.
  • 18.4. Dopo che il Contraente ha invocato la riserva di proprietà, può riprendere la merce consegnata. Il Cliente collaborerà pienamente con questo.
  • 18.5. Se il Cliente ha adempiuto alle proprie obbligazioni dopo che il Contraente ha consegnato le merci in conformità con il contratto, la riserva di proprietà relativa a tali beni viene ripristinata se il Cliente non adempie agli obblighi derivanti da un accordo stipulato successivamente.
  • 18.6. Il Contraente ha il diritto di pegno e il diritto di ritenzione su tutti i beni che ha o può ricevere dal Cliente per qualsiasi motivo e per tutte le pretese che ha o potrebbe avere nei confronti del Cliente.


Articolo 19: diritti di proprietà intellettuale

  • 19.1. Il contraente è considerato il creatore, il progettista o l'inventore delle opere, dei modelli o delle invenzioni creati nel contesto dell'accordo. Il Contraente ha quindi il diritto esclusivo di richiedere un brevetto, un marchio o un modello.
  • 19.2. Il Contraente non trasferirà alcun diritto di proprietà intellettuale al Cliente nell'attuazione del contratto.
  • 19.3. Se la prestazione che deve essere consegnata dal Contraente (anche) include la fornitura di software per computer, il codice sorgente non sarà consegnato al Cliente. Il Cliente acquisirà una licenza non esclusiva, mondiale e perpetua per l'utilizzo per il software del computer esclusivamente ai fini del normale utilizzo e del corretto funzionamento del bene. Il Cliente non è autorizzato a trasferire la licenza o rilasciare una licenza secondaria. Quando il cliente vende il bene a una terza parte, la licenza trasferisce per legge all'acquirente del bene.
  • 19.4. Il contraente declina ogni responsabilità per danni subiti dal cliente a seguito di una violazione dei diritti di proprietà intellettuale di terzi. Il Cliente manleva il Contraente da qualsiasi rivendicazione di terzi relativa a una violazione dei diritti di proprietà intellettuale.


Articolo 20: cessione di diritti o obblighi

  • Il Cliente non può cedere o pignorare alcun diritto o obbligo in base a qualsiasi articolo contenuto nelle presenti Condizioni Generali o nei contratti sottostanti, a meno che non preveda il consenso scritto dell'Appaltatore. Questa disposizione ha effetto in base al diritto di proprietà.


Articolo 21: Annullamento o risoluzione del contratto

  • 21.1. Il Cliente non ha il diritto di annullare o risolvere il contratto, a meno che il Contraente non accetti questo. Se il contraente accetta, il cliente dovrà al contraente un indennizzo immediatamente dovuto e pagabile pari al prezzo concordato, dedotti i risparmi per il contraente in conseguenza della risoluzione. Il risarcimento sarà pari ad almeno il 20% del prezzo concordato.
  • 21.2.Se il prezzo dipende dai costi effettivi sostenuti dal Contraente (in base al costo maggiorato), l'indennizzo di cui al primo paragrafo del presente articolo è stimato sulla base della somma dei costi e della manodopera e del profitto che il Contraente avrebbe fatto per l'intero contratto.


Articolo 22: Legge applicabile e foro competente

  • 22.1. Si applica la legge olandese.
  • 22.2. La Convenzione di vendita di Vienna (CISG) non si applica, né alcun altro regolamento internazionale che possa essere escluso.
  • 22.3. Il tribunale civile olandese con giurisdizione nella sede di attività del contraente è autorizzato a prendere conoscenza di eventuali controversie. Il Contraente può deviare da questa norma che disciplina la giurisdizione e fare affidamento sulle norme statutarie che governano la giurisdizione.

Questi Termini e Condizioni costituiscono una traduzione completa della versione olandese dei Termini e Condizioni della Metaalunie depositata presso il Registro del Tribunale di Rotterdam il 1 ° gennaio 2019. La versione olandese prevarrà nella spiegazione e nell'interpretazione di questo testo.

Carrello

Elenco delle quotazioni

Cancella filtri

Filtro

Annulla
Conferma
20201202 22:25:43 PC136False0FalseTrue0